17/02/2015

La via dell’arte e del piacere

La SS9, meglio conosciuta come via Emilia, costruita dai Romani nel III sec. a.C., rappresenta ancora oggi l’asse portante dell’Emilia Romagna dispiegandosi in linea retta da Piacenza fino a Rimini. Nel tratto che collega Bologna al mare Adriatico rivela borghi sospesi nel tempo e tesori nascosti tra il verde dei prati e il giallo delle colline.

A questo itinerario è dedicato l’articolo La via dell’arte e del piacere pubblicato sul numero di febbraio di DOVE, la rivista italiana dedicata al mondo travel. Sono numerose le località toccate in questa sorta di percorso della memoria: tra queste anche il borgo collinare di Longiano, antico feudo dei Malatesta, oggi sede di piccoli ma preziosi scrigni d’arte come il Museo Italiano della Ghisa, ospitato nella settecentesca chiesa di Santa Maria delle Lacrime.

Al museo il magazine dedica una suggestiva foto panoramica dell’interno che immortala gli eleganti candelabri artistici impiegati nell’Ottocento per l’illuminazione pubblica di grandi città.