22/11/2012

Neri torna in mano alla famiglia fondatrice

E’ ufficiale: da oggi Neri SpA torna ad essere interamente sotto il controllo della famiglia fondatrice, forte di un piano industriale che pensa in grande e in grado di sostenere lo sviluppo dell’azienda.
Precedentemente ceduta nel 2001, nel contesto di un’operazione basata su un concambio azionario che aveva portato l’azienda nel Gruppo Targetti, la Neri SpA nell’anno del 50° anniversario della sua fondazione riparte dalla sua storia e dalla tradizione imprenditoriale di famiglia per arricchirsi di nuove competenze e guardare al futuro con un solido piano industriale.
L’accordo concluso prevede nel dettaglio il passaggio immediato del 100% della proprietà delle azioni Neri SpA alla famiglia Neri. Contestualmente la famiglia Neri rimane azionista del Gruppo Targetti mantenendone il 22%.
Esperienza, innovazione, investimenti in ricerca e sviluppo, know how italiano e un ricercato design di alto livello: il mix di elementi chiave della nuova era Neri passa attraverso la realizzazione del Piano Industriale 2013 – 2015, sviluppato e redatto dal management aziendale, in particolare da Isacco Neri, Amministratore Delegato.
Un’azienda che non ha mai distolto la testa e il cuore dal proprio territorio, ma che ora guarda lontano: Stati Uniti, paesi arabi e orientali sono solo alcuni dei mercati internazionali su cui l’azienda ha deciso di puntare, mirando ad una crescita del fatturato (oggi di circa 20mln). L’estero infatti sarà destinato a contribuire per oltre la metà del fatturato complessivo anche grazie allo sviluppo di nuove linee di prodotto e alla collaborazione con progettisti e lighting designer di tutto il mondo.
Già azienda italiana leader nella produzione di sistemi lighting e soluzioni per l’arredo urbano, Neri punta oggi ad un nuovo traguardo grazie all’introduzione delle cosiddette tecnologie intelligenti, quali connettività, risparmio energetico e wi-fi unite al design d’avanguardia, come la nuova collezione firmata da Makio Hasuike.