12/12/2016

Omaggio a un’Italia ferita

In Neri operiamo da sempre a stretto contatto con la bellezza, produciamo oggetti che hanno per obiettivo non solo quello di difenderla ma anche, e soprattutto, di valorizzarla.
Norcia, Castelluccio, Camerino, Tolentino, sono solo alcuni dei preziosi scrigni sui quali la furia devastante della natura si è accanita distruggendo anche gran parte dello straordinario patrimonio artistico in essi conservato.
Occorrerà uno sforzo immenso per fare risorgere questi centri ma non abbiamo alternative se vogliamo che questa ricchezza culturale, urbanistica, storica e paesaggistica non sia andata perduta per sempre: lo dobbiamo alle popolazioni colpite, ma lo dobbiamo anche a noi tutti e alle generazioni future che avranno lo stesso nostro diritto di godere di tali bellezze.
Neri farà la sua parte impegnandosi a fondo per la ripresa di questi luoghi che, con tanto orgoglio, ha contribuito a illuminare nel corso degli anni, come è già accaduto per il terremoto del Friuli (1976), dell’Irpinia (1980) e di quello che ha colpito 20 anni fa il territorio di Nocera Umbra, le cui vie e piazze, completamente ricostruite dopo uno straordinario intervento di salvataggio conclusosi la scorsa estate, sono state illuminate con Light 801.
La presentazione che alleghiamo alla news vuole essere un omaggio a questi centri, a com’erano e a come sono oggi affinché non si dimentichi. É stata realizzata dal Presidente Antonio Neri che il caso ha voluto si trovasse a passare proprio in quella zona solo pochi minuti prima della grande scossa registrata alle ore 19:10 del 29 ottobre.