16/06/2017

La luce e le città in 60 secondi

Nella cornice di Palazzo Vecchio a Firenze si è svolta la premiazione dei nove vincitori della quarta edizione del concorso video internazionale “Riprenditi la città, Riprendi la luce”, rassegna di cortometraggi organizzata e promossa da AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione) con il patrocinio di ENEA, ASSIL, Apil, Consiglio Nazionale degli Architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori, Regione Lombardia, Regione Toscana, Comune di Milano, Comune di Firenze, Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università degli Studi di Firenze, Accademia delle Belle Arti di Brera, Confindustria e Confcommercio di Firenze, Ordine e Collegio degli architetti e ingegneri di Firenze, Collegio degli ingegneri della Toscana. Il concorso, inoltre è stato realizzato in collaborazione con Toscana Film Commission e Lanterne magiche della Fondazione Sistema Toscana, con ADA (Associazione Donne Architetti), Showlight (congresso internazionale di lighting designer dello spettacolo) e la Scuola professionale Galdus di Milano.

Il concorso, giunto alla sua IV edizione, ha chiesto ai giovani di rappresentare la luce nella sua quotidianità di spazio/tempo attraverso il loro sguardo attento e la loro sensibilità con l’intento di divulgare la “cultura della luce”, partendo proprio dai giovani, per stimolare in loro l’importanza che questo elemento riveste nella vita quotidiana e per conoscere e capire come, attraverso la luce, interagiscono con la città dove vivono, studiano o lavorano.

Neri SpA ha contribuito come sponsor all’organizzazione del concorso. All’edizione 2017, su un unico tema LUCE E LUOGHI hanno partecipato tre categorie di giovani: gli under 18, gli under 30 e i lighting designer under 35, al fine di poter confrontare l’approccio differente delle diverse fasce di età e avere un palinsesto narrativo ancora più ricco e interessante. Tantissimi sono i giovani che hanno risposto con entusiasmo: oltre 100 video e 200.000 le visualizzazioni sul canale YouTube dedicato sono solo alcuni numeri che chiudono la IV edizione del concorso “Riprenditi la città” e che confermano il grande successo dell’iniziativa.