Carnia

La Carnia è un territorio appartenente alla regione storico-geografica del Friuli, ai confini nord dell’Italia con l’Austria. Il nome deriva dalla popolazione dei Carni, che dominò l’intero Friuli fra V e II sec a.C.

Per diverse centinaia di anni i Carni vissero nelle fertili pianure tra il Reno (Germania) e il Danubio. Intorno al 400 a.C., la crescita demografica e la pressione dei popoli germanici generarono un flusso migratorio verso sud. I Carni valicarono le Alpi e si stabilirono nell’odierna Carnia.

La Carnia è attraversata dalle Alpi Carniche e vanta numerose ricchezze naturali grazie all’assenza di grossi centri industriali, con estese foreste costituite in massima parte da abeti, faggi larici e migliaia di specie vegetali.

In occasione del bando di finanziamento “Promozione ed efficienza energetica per i Comuni” del Programma operativo regionale del fondo europeo di sviluppo regionale 2007/2013 - POR FESR della Regione Friuli Venezia Giulia, sono stati finanziati molti progetti per il rinnovo dell’illuminazione pubblica dell’intera regione.

Neri ha illuminato la maggior parte dei paesi della Carnia, integrandosi nei vari contesti con prodotti diversi nel rispetto di architetture e paesaggio, quali: Tolmezzo, Ampezzo, Corneglians, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Lauco, Ovaro, Paularo, Pesaris, Pieria, Prato Carnico, Ravasletto, Sutrio, Treppo Carnico, Villa Santina, Amaro, Cavazzo Carnico, Forni Avoltri.