Cesena Biblioteca Malatestiana

Cesena sorge al centro della Romagna fra il Mare Adriatico e il crinale appenninico. Il centro storico è delimitato dalle mura, la cui cerchia si è preservata quasi intatta, e da vari torrioni e porte posti sotto l’antica Rocca Malatestiana. Citata anche da Dante in un canto dell’Inferno ha dato i natali a due grandi Papi in epoca napoleonica fra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800.

La Biblioteca Malatestiana

La Biblioteca Malatestiana di Cesena, voluta da Malatesta Novello, Signore di Cesena attorno al 1450, è l’unico esempio al mondo di biblioteca umanistica del Rinascimento perfettamente conservata nell’edificio, negli arredi e nella dotazione libraria. L’UNESCO l’ha inserita nel Registro della “Mémoire du Monde”.

La biblioteca contiene lavori di filosofia, teologia e scritti di natura biblica, così come di letteratura scientifica e classica di differenti provenienze. È un raro esempio di una completa e meravigliosa collezione conservata dalla metà del XV sec., appena prima dell’avvento della stampa in Europa.

Progetto Fenice

Recentemente la Biblioteca è stata restaurata nella sua parte ottocentesca e dotata di nuove sale di lettura, conferenza e archiviazione. In questa occasione, con il Progetto Fenice, sono state restaurate le lanterne Light 800 fornite da Neri negli anni 70, montate su mensola originale ottocentesca. La vecchia lampada è stata sostituita con un moderno sistema di illuminazione a LED fornito da Neri.

Sistema Syrma

Per illuminare il piazzale d’ingresso è stato scelto il sistema Syrma, con la sua linea moderna integrato con faretti per l’illuminazione del monumento a Renato Serra.

Serie Scilla

Infine, a completamento del progetto, per l’arredo urbano del giardino antistante la Biblioteca è stato scelto il cestino della serie Scilla .