Costa Amalfitana

La costa amalfitana è certamente uno dei luoghi più famosi d’Italia per le sue bellezze naturalistiche. Considerato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, esso prende il nome dalla città di Amalfi, nucleo centrale della Costiera non solo geograficamente, ma anche storicamente.

La bellezza della costa fu “scoperta” nell’Ottocento, durante il Grand Tour e da allora attira milioni di turisti. La costiera amalfitana ha un clima molto mite di tipo subtropicale; gli inverni sono tiepidi, mentre le estati sono lunghe, calde ed assolate ma spesso rinfrescate dalla brezza marina.

Neri fin dal 1973 è protagonista dell’illuminazione di questo tratto di costa ed è presente in tutti i paesi che si affacciano sul mare. Nel 2017 ha realizzato il progetto di Atrani con il Sistema Sheliak e Light 804.

Nella parte alta del paese accanto alle case arroccate sulla montagna, e lungo la strada costiera che scende verso il mare, sono ancora presenti i lampioni della stessa serie installati oltre 40 anni fa.

Positano è tipica per le tantissime scalinate che dall’alto del paese giungono in basso, alla spiaggia. Era già conosciuta come luogo di villeggiatura dai romani ed è di questi giorni l’apertura al pubblico della bella villa romana con i suoi affreschi, scoperta al di sotto della chiesa di Santa Maria Assunta, distrutta in occasione dell’eruzione del Vesuvio che seppellì Pompei. Positano è illuminata con la lanterna Light 801 su lampione del Sistema Sheliak.

Lungo la strada costiera che conduce a Positano è stata installata ‘Light 100’ sostenuto da un semplice lampione in acciaio.

A Maiori è stato preferito il Sistema Alcor con Light 21.

Vietri sul Mare, dove inizia la costa amalfitana, è la capitale della ceramica ed è stata illuminata con mensola Custom e Light Globo.

Infine Amalfi, una delle prime città illuminate da Neri nel lontano 1973 dove le vecchie lanterne Light 800 sono state sostituite con Light 801.