Fenice Sanremo

Situata in una insenatura al riparo dalle montagne, Sanremo è rinomata per il clima mite che la rende meta di soggiorni sia estivi, sia invernali e anche curativi. Le sue famose coltivazioni di fiori le hanno valso il nome di Città dei Fiori.

Gli stretti vicoli della città storica da diversi decenni sono illuminati con lanterne costruite dall’azienda Tagliafico. Nella maggioranza dei casi sono equipaggiate con lampade al sodio alta pressione, ma molte conservano ancora la lampada al mercurio.

Neri, come già avvenuto per Albenga, ha realizzato un kit LED appositamente progettato, che è stato introdotto Nelle lanterne già installate. Obiettivo dell’intervento di rigenerazione, da noi denominato appunto Fenice, è stato raggiungere un significativo risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento luminoso dovuto alla eliminazione della lampada centrale e dei vetri laterali riflettenti.

Il kit LED è stato installato anche su lanterne quadrate in ferro, montate in angolo su alcuni palazzi storici.

Il progetto Fenice ha coinvolto anche le sospensioni appese al centro strada che sono state sostituite con Nova, il nuovo prodotto Neri.

SHELIAK SYSTEM

Piazza Muccioli, invece, è stata oggetto di un nuovo intervento con l’impiego di pali della serie Sheliak con lanterne Light 804.

ALCOR SYSTEM

A Villa Nobel e sul sagrato della chiesa dei Cappuccini sono stati installati lampioni Tabit e Alcor.

RIPRODUZIONE DEI LAMPIONI ORIGINALI

Sanremo negli anni ‘20 del secolo scorso era illuminata con un palo molto particolare. Un semplice tubo esagonale in acciaio con base in fusione di ghisa a forma di palma: una chiara citazione alla bellissima vegetazione per la quale Sanremo è famosa.

Neri ne ha restaurati una parte, ancora conservati, e ne ha riprodotti altri installati nel centrale corso Matteotti. Per questo palo storico sono state adottate due diverse soluzioni di ripristino: nei giardini è stata impiegata la sfera, mentre nel corso principale lo Studio De Ferrari ha disegnato una cima particolare.