Fenice Udine

La città di Udine è situata al centro della regione friulana. Distante poche decine di chilometri sia dalla Slovenia che dall’Austria si trova in una posizione strategica presso l’intersezione delle direttrici europee. Udine, conserva, dal punto di vista urbanistico, la tipica impronta delle città medievali. La città si è sviluppata intorno al colle del castello, espandendosi a partire dal X secolo con ben cinque cerchie murarie successive.

Il periodo più importante della sua storia coincide con il dominio della Repubblica di Venezia, la Serenissima, dal 1420 al 1797. Fra le tante memorie architettoniche emblematiche di quel periodo ricordiamo il Leone di San Marco e la torre dell’orologio, simile alla più famosa eretta in Piazza San Marco a Venezia.

L’illuminazione del centro storico, fin dagli anni ‘70, era affidata a sfere trasparenti montate su mensola con la caratteristica parte terminale a forma di arco, tipica del Veneto o montate su alti lampioni a pastorale.

AcegasApsAmga (gruppo Hera), che gestisce attualmente gli impianti, ha sostituito le sfere con Light Nova ottenendo un risultato ottimo dal punto di vista estetico, funzionale, di comfort ed economico. Le immagini che seguono ripercorrono la città suddivisa per luogo a partire da Via Mercatovecchio, il cuore antico della città.

La Loggia del Lionello, edificio pubblico in stile gotico veneziano della fine del ‘400.

Udine per mille anni anni è stata attraversata da molti canali che venivano chiamati Rogge. Con la loro corrente, le Rogge di Udine hanno mosso molti macchinari generando le prime attività industriali. Su questi canali d’acqua, infatti, sorgevano una cinquantina di grandi ruote idrauliche che azionavano alcuni mulini e filatoi, alimentando molte attività. Ne rimane memoria ancora oggi nel canale Ledra che lambisce la città e lungo le cui rive sono stati installati i Light Nova.

Infine Light Nova è stato montato anche sui lampioni completando per intero l’adeguamento illuminotecnico della città.