Gateway, Mumbai

Gateway, la Porta dell’India, si affaccia sul porto di Mumbai e sul Mar Arabico ed è uno dei punti di riferimento più unici dell’India. La colossale struttura fu costruita nel 1924 per commemorare la visita di re Giorgio V e la regina Maria a Bombay. Da allora il gateway fu usato come ingresso simbolico per l’India per i viceré e per i nuovi governatori di Bombay. Di fronte a questa porta simbolica, il 28 febbraio 1948, avvenne la cerimonia della partenza delle ultime truppe e divisioni britanniche che lasciarono l’India, dopo l’indipendenza.

I lampioni che illuminano la piazza sono quelli originali. Si tratta di grandi colonne in fusione di ghisa con due bracci che reggevano due lanterne. Neri ha partecipato al recente progetto del gateway sostituendo le lanterne, ormai distrutte, con Light 21; che anzichè essere montate verso l’alto come le precedenti, sono state applicate a sospensione.

I lampioni del Gateway non hanno come sfondo solo il grande arco, ma anche i più famosi hotel di Mumbai.

La grande piazza di fronte all’arco è uno degli spazi più frequentati, di giorno, ma soprattutto di sera. È qui che ci si incontra, si passeggia e ci si fotografa.