Meraas Outlet, Dubai

Meraas Outlet ha aperto nel mese di ottobre 2016 a circa 40km da Dubai. È inserito all’interno del più grande parco a tema integrato in Medio Oriente con un’estensione di oltre 7 milioni di metri quadrati.

Nella progettazione degli outlet di tutto il mondo spesso il modello di riferimento è l’architettura italiana. È la dimensione culturale, la storia che rappresentano, il modello di vita urbana che esprimono, a motivare la loro collocazione in contesti completamente diversi e luoghi geograficamente molto lontani dall’Italia. Il Meraas Outlet riproduce fedelmente una città toscana, con le sue torri e le sue strade strette su cui si affacciano palazzi in pietra e mattoni di due o tre piani. Le famose città di San Giminiano e di Siena rappresentano i modelli di riferimento. La progettazione architettonica, molto curata, ha riprodotto finestre gotiche, archi, antichi tamponamenti di porte e finestre, persino le nicchie nei muri dove nidificano i piccioni e i tipici tiranti in ferro che nei secoli sono stati applicati ai muri degli edifici in seguito a scosse telluriche, molto frequenti in Italia.

I ligthing designers per questo progetto hanno richiesto alcuni corpi illuminanti specifici che Neri ha realizzato. È stato privilegiato il ferro, materiale tipico del territorio toscano e dell’epoca medievale. Una prima tipologia è costituita da una mensola con sfera e decori floreali. Per la seconda tipologia è stata prevista una mensola a muro con corpo illuminante cilindrico. Infine una terza tipologia prevede un’applicazione a soffitto, sotto i portici.

L’esperienza di Neri in simili contesti urbani ha ovviamente facilitato la costruzione delle nuove luci. Siena rappresenta l’esempio più autorevole in cui Neri ha restaurato oltre 1.200 lanterne originali in ferro, quadrate e circolari, che hanno trasformato il volto notturno della città.