Piazzale Michelangelo, Firenze

Si tratta del restauro delle oltre 1000 colonnine della balaustra realizzata nel 1869 su disegno dell’architetto Giuseppe Poggi su una collina appena a sud del centro storico, a completamento dei lavori di riqualificazione della riva sinistra dell’Arno. Firenze da quell’anno era capitale d’Italia e tutta la città era impegnata in un rinnovamento urbanistico.


Il restauro, avvenuto presso gli stabilimenti Neri, è durato oltre un anno. La balaustra metallica fu realizzata dalla Fonderia Reale di Follonica, una delle fonderie storiche più rinomate dell’epoca. Alla base di alcune colonnine è riportata la sigla R.F.F. (Regie Fonderie di Follonica).

La balaustra, dopo 150 anni, presentava una condizione generale molto precaria e pericolosa per le sollecitazioni cui deve resistere nel contenere le migliaia di visitatori che ogni giorno si affacciano su Firenze ad ammirare uno dei panorami più belli al mondo.

La balconata ora è tornata al suo splendore e cinge come una perfetta corona la grande piazza panoramica che guarda Firenze.