Restauro Verona

Verona è una delle più importanti città d’arte italiane, famosa in tutto il mondo per la sua Arena di epoca romana – una delle meglio conservate – e per essere stata teatro della tragedia raccontata da Shakespeare “Romeo e Giulietta”.

Verona si è rivolta a Neri per salvare il proprio patrimonio di pali storici in ghisa che all’inizio del ‘900 furono realizzati per arredare il cuore del centro storico da Piazza Erbe a Piazza Bra fino al Ponte di Castelvecchio sull’Adige. Ogni luogo storico della città è caratterizzato da una diversa versione di palo, realizzato appositamente per quel sito. Ad esempio, Piazza Bra, accanto all’Arena, fu illuminata con un palo a 4 luci, un modello presente anche in altre città dell’Italia del nord, come Milano.

PRIMA VERSIONE

Tutti i pali di Piazza Bra sono stati smontati e portati nei laboratori di Neri per essere restaurati. Si sono: pulite le superfici dalle tante incrostazioni di ruggine e vernice facendo nuovamente risaltare i decori; riparate le rotture; torniti i vari elementi per permettere un perfetto montaggio ed evitare infiltrazioni di acqua all’interno del palo; ricostruite le parti in ferro dei pastorali ormai consumate dalla ruggine, salvando gli elementi decorativi originali in fusione di ghisa che le componevano.

SECONDA VERSIONE

In Piazza Bra sono stati restaurati anche i pali alti a doppio pastorale che si alternano ai pali della prima versione lungo tutto il “liston”.

TERZA VERSIONE

I pali certamente più raffinati di Verona sono quelli di Piazza delle Erbe, da secoli il luogo del mercato. Sono pali a quattro luci con mensole a forma animale di grande e rara armonia.

QUARTA VERSIONE

Sulle sponde dell’Adige, il grande fiume che attraversa la città, è presente un palo in ghisa con lanterna appositamente disegnata per Verona. Si tratta di un palo semplice ma armonioso che la città ha chiesto a Neri di riprodurre fedele al passato insieme alla sua lanterna.

QUINTA VERSIONE

Nei viali più ampi e in alcune piazze sono ancora presenti pali alti a pastorale. Neri ne ha restaurato le basi in ghisa e sostituito i pali e i pastorali in acciaio su cui sono stati montati i corpi illuminanti Light 23.

SOSTITUZIONE DEI CORPI ILLUMINANTI

Light 23 è stato montato anche in altri pali semplici in ferro, in sostituzione di corpi illuminanti ormai non più efficienti, ottenendo un risultato sia dal punto di vista estetico che economico, efficienza luminosa ed eliminazione di qualsiaisi forma di inquinamento luminoso.