Riviera Adriatica

I restauri che illustriamo in queste pagine si riferiscono a diverse città italiane unite fra loro dalla vicinanza al mare Adriatico. È interessante la concentrazione di questi luoghi, che hanno conservato e salvato il loro patrimonio di lampioni in ghisa originali. Neri, negli anni, ha realizzato il restauro di tutti i pali di queste città spesso simili fra loro: Cesenatico, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona e Loreto.

CESENATICO

Cesenatico vanta un pregevole porto canale realizzato nel 1500 su un progetto originale di Leonardo da Vinci. Oggi Cesenatico è un luogo rinomato di villeggiatura, con le grandi spiagge e gli stabilimenti balneari, veri e propri centri di ricreazione estiva e motore economico della città.

I pali collocati nella grande piazza di fronte al Grand Hotel sono stati il simbolo dello sviluppo urbano degli anni ’20, quando la Riviera Adriatica ha vissuto la sua rivoluzione urbanistica con la costruzione dei grandi lungomare del periodo liberty.

FANO

Fano fu un importante centro romano che l’imperatore Cesare Augusto dotò di mura di cinta, ancora oggi in gran parte esistenti. Città che si affaccia sul mare, è meta turistica e di villeggiatura. In Piazza XX Settembre sono stati restaurati quattro pali identici a quelli di Cesenatico.

SENIGALLIA

È una delle principali località turistiche delle Marche e richiama visitatori da ogni parte d’Italia e d’Europa, anche grazie alla famosa spiaggia detta “di velluto”. Dal 1997 Senigallia si fregia ininterrottamente della Bandiera Blu, il riconoscimento che la FEE rilascia alle località che garantiscono qualità delle acque di balneazione e attenzione alla gestione ambientale. A Senigallia Neri ha restaurato due pali a quattro luci collocati in Piazza Roma.

PESARO

Pesaro non è solo centro turistico, grazie alle sue spiagge, ma è soprattutto una città industriale. L’industria manifatturiera rappresenta la principale attività produttiva della città. In particolare il distretto del mobile è uno dei sistemi produttivi locali più rinomati. Anche i quattro pali restaurati a Pesaro sono della stessa tipologia di quelli di Fano e Cesenatico.

ANCONA

Affacciata sul mare Adriatico, Ancona possiede uno dei maggiori porti italiani. Città d’arte ricca di monumenti è uno dei principali centri economici della regione. La città sorge su un promontorio formato dalle pendici settentrionali del monte Conero che dà origine al golfo di Ancona, nella cui parte più interna si trova il porto naturale. Ad Ancona i pali di Piazza Cavour sono diversi dai precedenti: analoghi per altezza ma differenti per tipologia.

LORETO

Loreto si è sviluppata intorno alla nota Basilica che ospita la celebre reliquia della Santa Casa di Nazaret dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque e visse e dove ricevette l’annuncio della nascita miracolosa di Gesù. I pali restaurati a Loreto sono collocati nella piazza antistante la Basilica. Sono pali unici, con cetra, alti ed eleganti.