Roma, Piazza San Silvestro, Castel Sant'Angelo

Piazza San Silvestro è un luogo centrale di Roma a due passi da fontana di Trevi e da Trinità dei Monti. Dal dopoguerra è stata capolinea delle linee di autobus e filobus che univano il centro con i vari quartieri periferici della capitale. Un luogo di traffico per il trasporto pubblico, che aveva perduto qualsiasi valenza architettonica e di piazza intesa come luogo di incontro e di relazione.

Piazza San Silvestro

Nel 2011 è stata decisa la chiusura della piazza al traffico, la sua pedonalizzazione e riqualificazione su progetto dell’architetto Paolo Portoghesi che motiva così le sue scelte: “Roma è una città particolare, la sua bellezza è l’abbondanza delle piazze. Abbiamo diviso la nuova piazza in due parti; la prima rettangolare, in asse con la chiesa di San Silvestro, un vero e proprio sagrato, e la seconda ellittica, per isolare da tutto il resto un recinto pedonale”. La parte ovale, tipica dell’urbanistica della città, è delimitata da quattro panchine in travertino per rispettare il concetto di piazza-teatro, cioè di luogo dedicato all’incontro della gente. L’obiettivo è stato quello di riportare il progetto verso l’identità della città, con l’augurio che piazza San Silvestro sostituisca quello che era stata piazza Colonna a inizio del secolo. Neri ha partecipato al progetto di illuminazione e arredo della piazza, in collaborazione con Acea, impiegando i pali della serie Heka e la lanterna Light 804 che sono stati collocati nella parte centrale della piazza. Ai lati della piazza, di fronte al Palazzo delle Poste, la via è riservata ai taxi ed è stata illuminata con i pali del sistema Heka e un corpo illuminante custom la cui forma richiama la classica sospensione che da decenni illumina la città di Roma. Lo stesso palo è stato utilizzato anche per illuminare la parte opposta, di fronte alla chiesa di San Claudio, nell’omonima piazza, che ha esigenze illuminotecniche maggiori per la circolazione delle auto e degli autobus.

Castel Sant’Angelo

Castel Sant’Angelo è uno dei monumenti più famosi di Roma. Iniziato dall’imperatore Adriano nel 125 d.C., quale suo mausoleo funebre, ospitò effettivamente i resti di Adriano così come quelli di altri imperatori tra cui Antonino Pio, Marco Aurelio e Settimio Severo. Anche per questo luogo ricco di storia è stata scelta Light 804, collocata sui pali preesistenti, per l’illuminazione del parco di Castel Sant’Angelo.